Inediti – Giovanna Marmo

novembre 8, 2016 § Lascia un commento

giovanna-marmo2

Uno

 

Era lui? Ti ha trovata?

Uno con il viso bruciato.

Devo tornare indietro, non riesco a vedere l’intero,

troppe interferenze. La presenza di un ospite

si percepisce da molti segnali, anche se lui è invisibile.

 

Stabilisci una cronologia, interroghi testimoni,

costruisci una storia. Un chiodo sulla strada,

giornate fatte di nulla – giorni da cani randagi.

 

Ci comportiamo come insetti.

Vittime della biologia, ci limitiamo a reagire.

 

E poi tutto accade di notte, gli alberi sospesi

e il mio fiato: il corpo è uno,

ma ha molte membra.Uno con il viso bruciato.

Uno che non sembra riconoscermi.

 

Armi vere

 

Di notte il giallo sembra bianco:

avvicinati, più da vicino guardi, meno vedrai.

Solo per il tempo che mi sarà necessario.

Mostrami la tua ferita, non sono romantica.

Vorrei avessimo armi vere.

 

È un serpente, non è la nebbia.

 

Sono tutti morti,

li hai uccisi tu? come ci si sente ad essere l’ultimo?

Se ti manca qualcosa, vuoi che ritorni.

Non mi manca niente.

I miei ricordi sono una proiezione del tuo passato.

La mia memoria dipende dalle tue azioni.

 

Siamo le uniche persone visibili:

si ritorna alla prima scena. Bevi qualcosa?

 

 

 

 

 

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Inediti – Giovanna Marmo su viomarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: