gabbie

febbraio 18, 2016 § Lascia un commento

klein

I.
s’avvoltola,
un ego di muschiato marcescente,
sempre a sé uguale
povero sciocco inconsistente

II.
una piccola nausea, vomita parole, non sta meglio .una piccola ferita, invisibile a tutti, emorragia costante, avvelena, marcisce, investe i giorni. cancella il cuore. nasconderla, tacerla. vomitare sorridendo, nessuno veda. nessuno sia. il sangue. una giostra stranota. una nausea, costante. non c’è fine. forse l’inizio, ad andare indietro, cauterizzando cauta, sé. il mondo sviene.

III.
radianza del buio
scuro brillante
asfalta i fiati
la carne il sangue
si regge la testa
non ha più domande
salvezza dell’ora,
per ora // importante?

IV.
La nenia lenta della foglia alla terra,
di goccia all’acqua, di fuoco fiamme a brace//e poi all’ inverso daccapo e viceversa//
la vecchia nenia per consolare i nuovi//
è solo vento//vento e spazio immenso
V.
Nell’ambito//nel novero
dei morti
la graduatoria orizzontale
a pira a fossi
m’accosto, la tocco
tra breve la terra già grassa
di sotto il sordo del magma
che preme, che cerca
l’osmosi continua, intrauterina.

l’odore, delle erbe. non dei fiori.
VI.
un fiammingo svanire
nitido e terso, vecchio.
un giorno, girandoti, l’hai detto
-chissà quante altre volte siamo morti-

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo gabbie su viomarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: