Voltati e guarda – Ikkyū Sōjun

ottobre 20, 2015 § 1 Commento

sojun

La sofferenza al piacere l’odio all’amore
come a un corpo la sua ombra,
Il freddo al caldo, la rabbia alla gioia
come al soggetto l’oggetto.
Di poesia è lastricato
il cammino per gli Inferi,
Ma prima di varcare l’orrida soglia,
voltati e guarda che primavera di fiori!

 

(trad. Ornella Civardi)

Annunci

Tag:

§ Una risposta a Voltati e guarda – Ikkyū Sōjun

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Voltati e guarda – Ikkyū Sōjun su viomarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: