branchie

ottobre 19, 2014 § 2 commenti

georgia

presi i segni li confondiamo con i semi, vivificati, si pensa successivamente – linearmente all’acqua, posizione, irraggiamento e fondi di caffè, segnacoli, fertilizzanti, prodotti di risulta d’antracite, marrone scurissimo nuance di nero mogano fetente, per una capigliatura impellente.le catene si tengono, basta infilarle strette,

le avole avevano tomboli, alla bisogna uncinetti nonché ferri da calza polivalenti, per aborti e fusilli giorni di festa, giorni impuri di ovuli aggettanti, ora ora per fortuna non più qui altrove sempre sì, basta spostare l’asticella, il confine il lemmete cronotopico, a’ sciorta ultimissimamente ripetè lady hawk, maschera di cicatrici, zigrinìo d’acido e cuoio. uno sballo, acquattarsi aspettando che passi, respirando sott’acqua dalle canne, dai giunchi, da zufoli pastorali-torrente di montagna, seccagna estiva,segna . e taci, sul cervello.

la cartapecora è ammuffita, troppo sott’acqua ammollata, luccicano pixel bytici, luccicano emoticon, bestioline, sorrisoni. lacrimucce per le miss fontanelle, nessuno più ci casca, aria da imbarazzo, troppi, l’area è affollata troppa, stia d’elefanti, chiamano questo posto terra. cerco branchie

Annunci

Tag:

§ 2 risposte a branchie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo branchie su viomarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: