Sogni, sogni – Krisztina Tóth

marzo 14, 2014 § Lascia un commento

tothkriszt

1.
Come per un gratta e vinci
sotto la terra raschiata col piede
una data
o un numero di telefono, chi sa
chi era, se nemmeno squilla:
non hai vinto.

2.
Non è uno scarico come credevi
all’inizio, è solo
l’eco, turbina
al posto della sua bocca la frase
vuota, faccia al vento:
lascia perdere.

(trad. Officina di traduzione dell’Accademia d’Ungheria)

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Sogni, sogni – Krisztina Tóth su viomarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: