Doxa

dicembre 13, 2013 § Lascia un commento

doxa

Affogammo, tra cumuli di

plastica, allumini, tubi già innocenti

incuranti metastasi di merci

 

 

ingoiammo fossili refoli di vento

l’eccedenza di stock, i filamenti

brillavano inesausti prendi prendi

 

 

intossicammo la mielina coi midolli,

incapsulati, polistirolo espanso

colorando di nero seppie ataviche,

pillole e polveri per tirare avanti.

 

 

Bruciammo terra, i polmoni, le radici

continuando a ripeterci bugie,

sopraffatti, sconfitti, aspettando

ci regalassero gli avanzi, mentre

 

 

ci chiedevano insistenti su cavi,

satelliti, diapason impazziti

se fossimo – e perché no – felici.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Doxa su viomarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: