All’accusatore che è il dio di questo mondo – William Blake

dicembre 12, 2013 § Lascia un commento

blake

(incisione di Blake sul manoscritto del testo)

In verità, mio Satana, tu sei solo un somaro

E non sai distinguere l’abito dall’uomo:

Ogni sgualdrina era vergine una volta

Né puoi mutar mai Kate in Nannina.

 

Tu che si adora coi nomi divini

Di Gesù e Geova, tu sei sempre

Il Figlio del Mattino nel declino stremato della Notte,

Il sogno perso del viandante sotto la collina.

(trad. V. Amarelli)

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo All’accusatore che è il dio di questo mondo – William Blake su viomarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: