Esercizi di solitudine – Iman Mersal

novembre 20, 2013 § Lascia un commento

Iman-Mersal

[…]

Ho minacciato tutti coloro che mi hanno amato

che mi sarei uccisa

qualora mi avessero lasciato. Non credo che morirò mai per qualcuno.

I suicidi – non v’è dubbio –

si fidavano della vita molto più del dovuto

e credevano che li aspettasse altrove.

Non me ne andrò prima che egli muoia innanzi a me.

Appoggerò l’orecchio sul suo petto dove il silenzio è più forte

di ogni tentativo di farmene dubitare, neppure

un gatto ha gli artigli di una donna delusa

che cerca di rovesciare il cestino della spazzatura colmo

degli avanzi

della nostra giornata insieme.

Metto il cestino fuori dalla porta

per dimostrare ai vicini che ho una famiglia tranquilla.

Prenderò le tue dita

osserverò la precisione di un chirurgo

che non ha bisogno di bisturi

per rimuovere piaghe in un corpo che si divora.

Metterò la tua mano in un contenitore per il ghiaccio in cui

Non vi sono brividi

e me andrò da qui

avvolta nella perdita e nella luce.

[…]

 

 

 

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Esercizi di solitudine – Iman Mersal su viomarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: