Emily

ottobre 27, 2013 § Lascia un commento


bucato

Stavamo fermi al buio – non era male

contandoci i respiri

ronzii dentro ìe ossa, brividi di calore

le febbri di reclusa- la donna che lavava federe di cenere

lo squillo di quel bianco, lino e cielo di api

lungo le erbe e il fondo di un canale sporco

ci contavamo dita, i piedi e il tempo lungo

il sale delle diete, malati e muti in gola

brillavano qui rospi, l’aria

senza dolore – qui lo splendore.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Emily su viomarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: