E pure il mosto – Patrizia Cavalli

ottobre 11, 2013 § 2 commenti

Un'altra galassia

,Andando dritti si va da qualche parte,

andare dritti dunque non conviene.

Nel cerchio circolando generavo

la mia costituzione senza verso,

ero lì ripetuta e ripetente

che mi centellinavo, il tempo

era un profumo sparso che annusavo

svogliatamente. Ho sciolto il cerchio, e quindi

centrifugata in linea retta vado. No,

l’ho appena detto, non conviene, Io resto

nel mio luglio (sono al mare), magari

mi prolungo fino a settembre, l’ottobre

no, lo lascio a voi, tenetelo

per voi, l’ottobre è vostro sia vostra

la vendemmia, e pure il mosto.

 

 

 

(da “Datura”, 2013)

Annunci

Tag:

§ 2 risposte a E pure il mosto – Patrizia Cavalli

  • mauro ha detto:

    …e dovremmo pur tenere la barra a dritta e pure dici che è meglio circumnavigarla questa vita “svogliatamente” ! Davvero allora che me ne faccio di un mosto senza profumo e di una vendemmia anonima.Il vino non si fa con l’uva .Il tempo non esiste. Vagabondo tra certezze edite ed un presente , unico già dimenticato…
    (Una freccia questa poesia scoccata con garbo e malinconia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo E pure il mosto – Patrizia Cavalli su viomarelli.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: